Home / News / Adelfia con Musica in Gioco è la migliore “best practice” europea

Adelfia con Musica in Gioco è la migliore “best practice” europea

Dopo la candidatura di Adelfia al bando europeo “URBACT III – Good Practice Call”, il nostro Comune è stato selezionato per la migliore “best practice” europea, diventando parte del Network delle buone pratiche urbane europee.

E’ un risultato importante poiché Adelfia ha un’ulteriore possibilità di promozione e valorizzazione su scala internazionale.

Dal 3 al 5 ottobre l’amministrazione sarà presente ad un Festival a Tallin, in Estonia, per presentare “la buona pratica” adelfiese e confrontarsi con le altre realtà europee selezionate.

Il progetto presentato e selezionato dal titolo “Musica in gioco” è un esperimento didattico nato ad Adelfia nel 2010. Questo progetto, basato sul metodo didattico “El sistema” di Jose Antonio Abreu, consiste in un’orchestra composta da bambini e ragazzi.
La “buona pratica” selezionata è un percorso didattico e ludico che contribuisce ad affrontare i numerosi disagi sociali che vivono le giovani generazioni, nei contesti urbani.

L’Associazione “Musica in gioco” offre gratuitamente lezioni di musica e di strumenti musicali a ragazzi di Adelfia che vivono in condizioni di disagio economico sociale o che soffrono di disabilità fisiche e a ragazzi che provengono da contesti sociali e familiari senza problematiche rilevanti.

I ragazzi e le ragazze compongono un’orchestra eterogenea, che rappresenta un luogo di incontro e di interazione sociale e non solo di apprendimento. Infatti, tale progetto si propone, innanzitutto, l’obiettivo di garantire a tutti i ragazzi le stesse opportunità di crescita e di successo nonostante le loro differenze sociali.