Novità
Home / News / Avviso Pubblico – Contributi economici in favore delle famiglie numerose

Avviso Pubblico – Contributi economici in favore delle famiglie numerose

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano
Comune Capofila
Comune di Cellamare Comune di Valenzano

L’UFFICIO DI PIANO

 

Schema di Avviso Pubblico

Contributi economici in favore delle famiglie numerose

 

Il Dirigente

 

Visti:

– La Delibera G.R. n. 498 del 31/03/2009;

– La Delibera di Coordinamento Istituzionale n. 18 del 18/05/2010 con la quale si approva il programma locale di intervento in favore delle famiglie numerose denominato Progetto “Mammachioccia”;

– La nota n. 11211 del 08/10/2010 della Regione Puglia-Area Politiche per la Promozione della Salute e delle Persone e delle Pari Opportunità con la quale veniva approvato il progetto.

– La nota della Regione Puglia-Area Programmazione e Finanza Servizio Bilancio e Ragioneria ns. prot. 6539 del 21/03/2011 di accreditamento del relativo finanziamento previsto nella misura di € 94.013,35.

– La Determinazione n. 312 del 30/05/2012 con la quale si approvavano gli elenchi degli esclusi e degli aventi diritto e si autorizzava l’Ufficio di ragioneria a impegnare la somma di € 29.914,67

– la nota della Regione Puglia n. 8390 del 31/07/2012 con la quale si invitava questo Ufficio di Piano a rimodulare un nuovo Piano Locale degli Interventi al fine di utilizzare le economie rinvenienti dalla precedente programmazione e ammontanti a € 64.098,80

– La delibera di Coordinamento Istituzionale n. 7 del 29/01/2013 con la quale si approvava il nuovo Programma locale di intervento in favore delle famiglie numerose denominato “Mammachioccia II”;

Vista la determinazione dirigenziale n°  149 del  03/03/2015  di approvazione del presente Avviso;

 

EMANA IL SEGUENTE AVVISO

FINALITÀ DELL’AVVISO

Il presente Avviso ha la finalità di garantire l’erogazione di contributi economici in favore delle famiglie con quattro o più figli minori con i seguenti OBIETTIVI SPECIFICI:

  • Garantire l’abbattimento dei costi dei servizi;
  • Favorire l’accesso alle prestazioni ai servizi territoriali non di competenza comunale (soprattutto quelli rivolti ai minori).

AZIONI  PREVISTE

Assegnazione di un contributo economico per spese sostenute e documentate, per complessivi € 64.098,80 relative a:

  1. tariffe e rette per servizi di competenza comunale o di Ambito: mensa scolastica, scuolabus, servizi di assistenza domiciliare, servizio trasporto ecc. laddove prevista la compartecipazione da parte degli utenti;
  2. imposte e tributi comunali: tassa per lo smaltimento dei rifiuti urbani, tassa occupazione suolo pubblico per attività commerciali ed artigianali, aliquota comunale IMU ecc.;
  3. spese per utenze domestiche: fornitura energia elettrica, gas, telefonia, internet, abbonamento TV ecc.;
  4. spese per trasporto privato: assicurazione RC auto, bollo autoveicoli, revisione auto, (relativamente ad una sola autovettura intestata ad un componente del nucleo familiare) patente, patentino ecc.;
  5. spese sanitarie: ticket, visite specialistiche, protesi e ausili sanitari ecc.;
  6. spese per canone di locazione nella misura del 30% annui, spese di condominio ecc.;
  7. spese per la fruizione dei servizi scolastici ed extrascolastici: asilo nido, baby-sitter, mensa scolastica, trasporto, libri di testo, materiale di consumo scolastico, iscrizione scolastica, attività di recupero, ecc.;
  8. spese per la fruizione di servizi per la prima infanzia o di assistenza dei figli minori, in particolare disabili, ove non coperti da altre misure pubbliche con medesima finalità;
  9. spese per la frequenza di attività formative e culturali extrascolastiche per i ragazzi: campi scuola, vacanze studio, accesso ai musei, teatri, cinema, attività sportive, ecc.;
  10. spese per corsi di formazione o di riqualificazione professionale (adulti o minori non più in obbligo scolastico);

Qualora la famiglia avente diritto al contributo non riesca a documentare le spese relative ai precedenti punti tanto da non raggiungere l’entità del contributo spettante in base alla tabella di seguito illustrata, si applicherà il successivo punto k) fino al raggiungimento della quota spettante.

k.  assegnazione di un bonus commisurato alla situazione reddituale della famiglia da utilizzarsi preferibilmente presso i Gruppi d’Acquisto Solidale (GAS) presenti sul territorio dell’Ambito.

Valore ISEE N. di figli Bonus (complementare)
da 0 a € 7.500,00 4 figli minori € 350,00
5 figli minori o più € 400,00
da 7.500,01 a 10.000,00 4 figli minori € 250,00
5 figli minori o più € 300,00
da 10.000,01 a 15.000,00 4 figli minori € 150,00
5 figli minori o più € 200.00
Da 15.000,01 a 20.000,00 4 figli minori € 50,00
5 figli minori o più € 100,00

Questa tabella si applica solo per il punto k)
Le misure relative al punto a) possono essere attestate dall’Ente che garantisce il Servizio.
Le misure relative al punto b) possono essere attestate dall’Ente impositore.
Tutti gli interventi su descritti sono relativi ai costi sostenuti dal 01/02/2012 alla data di scadenza del presente avviso.

DESTINATARI

Sono destinatari degli interventi i nuclei familiari di cui agli articoli 22 e 27 della Legge Regionale 19/2006, residenti in uno dei Comuni dell’Ambito 5 (Adelfia, Capurso, Cellamare, Triggiano, Valenzano) anche monogenitoriali, con numero di figli conviventi minori, pari o superiore a quattro compresi eventuali minori in affidamento familiare, in affido preadottivo composti da cittadini italiani o di uno stato appartenente alla Unione Europea, oppure, per i cittadini extracomunitari, in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno, residenti in Puglia da almeno sei mesi precedenti alla data di scadenza del presente avviso.

I nuclei in questione dovranno attestare altresì un ISEE non superiore ad  € 20.000,00 relativamente al periodo di imposta dell’anno precedente a quello in cui sono state realizzate le spese ammissibili .

La domanda potrà essere inoltrata in riferimento all’anno/anni in cui sono state sostenute le spese (anni 2012-2013-2014-2015, o frazione di anno), purchè in presenza dei requisiti di ammissibilità di cui sopra.

IMPORTO DEI BONUS

L’importo del contributo complessivo sarà pari alla spesa sostenuta e documentata dal 01/02/2012 alla data di scadenza del presente avviso, sino ad un massimo di € 2.000,00 salvo spese non frazionabili.

L’importo sarà differenziato, altresì, in base all’ ISEE di riferimento e al numero dei figli conviventi di età inferiore agli anni 18, così come definito nella seguente tabella:

Valore ISEE N. di figli Bonus
da 0 a € 7.500,00 4 figli minori € 1.700,00
5 figli minori o più € 2.000,00
da 7.500,01 a 10.000,00 4 figli minori € 1.300,00
5 figli minori o più € 1.700,00
da 10.000,01 a 15.000,00 4 figli minori € 1.000,00
5 figli minori o più € 1.500.00
Da 15.000,01 a 20.000,00 4 figli minori € 500,00
5 figli minori o più € 800,00

 

MODALITÀ E TEMPI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Il contributo di che trattasi dovrà essere richiesto dall’esercente la potestà genitoriale utilizzando esclusivamente apposito modulo di domanda predisposto dall’Ufficio di Piano e reso ai sensi del Dpr 445/2000.

La domanda dovrà essere presentata ai Comuni di appartenenza entro e non oltre 45 (quarantacinque) giorni dalla pubblicazione del presente Avviso all’Albo Pretorio del Comune di Triggiano (Capofila),ovvero entro e non oltre il 16/04/2015..

Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti a pena di esclusione:

  • copia di un valido documento di identità del richiedente;
  • copia attestazioni delle spese (fatture quietanziate, ricevute per pagamento servizi/tariffe o prestazioni professionali quali baby sitter, ecc) effettivamente sostenute per gli interventi previsti dal presente avviso;
  • eventuale copia del permesso di soggiorno CE o permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno;
  • copia del Decreto dell’Autorità Giudiziaria per eventuali minori in affido/adozione;
  • copia leggibile delle coordinate bancarie;
  • eventuale ulteriore documentazione utile ai fini della graduatoria degli aventi diritto.

 

È facoltà dell’Ufficio di Piano richiedere eventuale documentazione integrativa.

 

CONTROLLI

L’Ufficio di Piano si riserva la facoltà di effettuare controlli volti alla verifica dei requisiti richiesti e delle spese effettivamente sostenute dai richiedenti. Nel caso in cui sia accertata, a seguito dei suddetti controlli, l’inesistenza o la cessazione delle condizioni che hanno comportato il beneficio, l’Ufficio di Piano provvede alla sua revoca, al recupero delle somme indebitamente erogate ed eventualmente, ove se ne ravvisino gli estremi, alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

 

INFORMAZIONI SULL’AVVISO

Il presente Avviso ed il modulo di domanda sono reperibili presso i Servizi Sociali dei Comuni dell’Ambito, sul sito dell’Ambito www.ambitosociale5.it e sui siti istituzionali dei Comuni dell’Ambito.

Informazioni sullo stesso Avviso possono essere richieste al PUNTO DI ACCESSO TERRITORIALE (P.I.T.) presso il  Comune di residenza.

 

Triggiano lì, 03/03/2015.

 

Il Dirigente

Dott. Domenico Pignataro

Riferimenti telefonici Pit

Triggiano 080/4628241

Adelfia 080/4598401- 4598299

Capurso 080/4551124-8-238

Cellamare 080/4657927

Valenzano 080/4607223

www.ambitosociale5.it

word_ico Scarica Avviso
word_ico Scarica Modello di domanda

Attachments